Aperam: trimestrale tra luci e ombre

«Grazie alle misure interne di salvaguardia abbiamo raggiunto risultati eccellenti nel primo trimestre del 2019, nonostante un contesto di mercato debole in Europa a causa dell’inondazione delle importazioni nell’ultimo trimestre 2018 e di un contesto di mercato stagionalmente debole in Brasile».

Questo il commento del Ceo di Aperam Timoteo di Maulo ai risultati del primo trimestre 2019 per il produttore di inox. Risultati che, nonostante la crescita del fatturato fino a 1,178 miliardi di euro, hanno registrato una discesa di Ebitda e utile rispettivamente a 81 e 25 milioni di euro.

In calo rispetto al 2018 anche i volumi di vendita, passati da 517mila tonnellate a 501mila tonnellate.

«Guardando al futuro, nonostante le condizioni economiche deboli in Europa – conclude Di Maulo -, prevediamo che i risultati miglioreranno grazie ai guadagni nella nostra Top Line. Sono inoltre in corso ulteriori discussioni con la Commissione europea per attuare le necessarie misure di commercio equo per i Paesi in via di sviluppo attualmente esenti dalla salvaguardia, come l’Indonesia».

Please follow and like us:
error
Sede provinciale di Terni: Via Annio Floriano 5, 05100 Terni
Tel: 0744-433647 , Fax: 0744-437073, E-mail: terni@fismic.it - Powered by Deegita.com