CAPORALATO. MARGIOTTA (CONFSAL): SUBITO UN TAVOLO PER RIVEDERE LA LEGGE

Dalla Confederazione, Impiego privato agricoltura, caporalato, comunicato stampa, Confsal

“La tragica morte di 16 braccianti agricoli in due incidenti stradali verificatisi nell’arco di 48 ore nella provincia di Foggia ha drammaticamente riacceso i riflettori sulla piaga del caporalato. Per questo la CONFSAL esprime il proprio allarme e propone al Governo, nelle persone del Presidente del Consiglio Conte e dei Ministri Di Maio e Salvini, e alle forze politiche l’istituzione di un tavolo di concertazione per rivedere la legge sul caporalato mettendo al centro i lavoratori. Per la CONFSAL, vale la pena di ribadirlo in un momento in cui i diritti umani fondamentali vengono calpestati con paghe irrisorie e condizioni di lavoro improponibili, la persona deve essere sempre al centro”. E’ questa la proposta avanzata da Angelo Raffaele Margiotta, Segretario Generale della CONFSAL a commento delle morti di lavoratori che prestavano la loro opera in condizioni disumane.

“Occorre una alleanza allargata fra organizzazioni sindacali, forse politiche e società civile per estirpare una volte per tutte il caporalato e garantire ai lavoratori agricoli salari adeguati e condizioni di lavoro più umane”, ha proseguito Margiotta.

“Il fatto che il caporalato continui ad essere diffuso dimostra che le sanzioni previste dalla legge vigente non sono un deterrente efficace e per questo potrebbe essere opportuno un inasprimento delle multe e delle pene detentive. Oltre a ciò riteniamo necessario premiare con adeguati incentivi fiscali le aziende agricole che rispettano i diritti dei lavoratori”, ha concluso Margiotta.

Please follow and like us:
error
Sede provinciale di Terni: Via Annio Floriano 5, 05100 Terni
Tel: 0744-433647 , Fax: 0744-437073, E-mail: terni@fismic.it - Powered by Deegita.com