Fca, Le Monde celebra Elkann: “Capitano d’industria che decide da solo”

“Proponendo a fine maggio una fusione fra il suo gruppo, Fiat Chrysler, e Renault, prima di ritirare poi l’offerta, l’erede dell’esuberante Gianni Agnelli è apparso per quello che oramai è: un capitano d’industria che decide da solo”. Questo è il sintetico ritratto di John Elkann, al quale il magazine di Le Mondededica la copertina e un lungo articolo all’interno.

Nell’articolo, Elkann, che a seguito del piano di riorganizzazione delle sedi Fca ha appena trasferito il suo ufficio di rappresentanza proprio nella casa del trisavolo senatore e fondatore della Fiat Giovanni Agnelli (in via Giacosa 38, sul Parco del Valentino), parla dei suoi anni con la Fiat guidata da Sergio Marchionne: “Un periodo incredibile”, dice, con Marchionne che era “un partner, un amico”. Troppo forte la sua personalità? “Ognuno era nel suo ruolo – risponde Elkann – nessuno ha tentato di uscirne. Ho sempre considerato una chance lavorare con personalità forti”.

Dopo la chiusura della trattativa con Renault interrotta il 5 giugno ufficialmente il gruppo presieduto da Elkann continua a considerare chiusa la partita con i francesi.

Il responsabile delle attività europee, Pietro Gorlier, ha spiegato alle istituzioni locali di Torino e del Piemonte che “Fca avrebbe voluto l’accordo con Renault, ma ha trovato ostacoli in Francia più politici che industriali e oggi non ci sono le condizioni per procedere. La situazione è completamente ferma”.

E’ evidente però che le condizioni politiche che hanno finora bloccato il progetto di integrazione potrebbero cambiare. Ma dopo l’accordo sulla governance incrociata tra la Nissan e i francesi di Renault, dicono i rumorsl’erede Agnelli potrebbe veder bussare alla propria porta i francesi per riaprire il negoziato da cui nascerebbe un colosso dal valore di 33 miliardi di dollari in grado di sfidare Volkswagen in Europa e nel mondo.

Un gigante forte sull’elettrico e le nuove tecnologie grazie a Renault e presente e forte in Nord America grazie a Fca. Un colosso con in portafoglio modelli in grado di coprire tutti i segmenti di mercato, dalla piccola Twingo all’altissimo di gamma Maserati, passando per Jeep e Ram, (gli attuali motori della crescita di Fca) e che con Nissan avrebbe una presenza importante anche in Asia.

Il tema della futura alleanza, al centro della strategia dell’ex amministratore delegato Marchionne, è tornato prepotentemente alla ribalta. Gli addetti ai lavori sono convinti che il nuovo capitano del Lingotto la porterà presto a termine.

 

Please follow and like us:
error
Sede provinciale di Terni: Via Annio Floriano 5, 05100 Terni
Tel: 0744-433647 , Fax: 0744-437073, E-mail: terni@fismic.it - Powered by Deegita.com