Inps, 5,4 milioni di pensionati sotto mille euro

Sono quasi 5,4 milioni i pensionati Inps sotto i mille euro al mese, il 34,7% del totale che sfiora i 15 milioni e mezzo. Il dato emerge dal Rapporto annuale dell’istituto, presentato dal presidente Pasquale Tridico.

Nel complesso, alla fine del 2018 all’Inps risultavano erogate 16,8 milioni di pensioni, per un importo medio di 1.156 euro. Se si guarda all’importo medio mensile per i pensionati Inps, considerando coloro che ricevono più trattamenti, è pari a 1.548 euro.

IL SISTEMA PENSIONISTICO È SOLIDO –Secondo Tridico, “il sistema pensionistico è solido. Il bilancio dell’Inps è unico, e l’Istituto deve mantenere la sua unità, ciò consente di sfruttare economie di scala e di rendere più efficiente la fornitura di beni e servizi attraverso l’accentramento di informazioni e competenze; tuttavia, una riflessione di trasparenza contabile è necessaria al fine di rendere edotti cittadini e policy maker, sulla divisione reale tra spesa pensionistica e quella assistenziale che non è finanziata con i contributi dei lavoratori ma attraverso la fiscalità generale”.
Tridico ha sottolineato, nella sua prima relazione da presidente Inps, che “oggi i trasferimenti dallo Stato ammontano a circa 110 miliardi, a fronte di una spesa totale per prestazioni di circa 318 miliardi. La trasparenza è necessaria al fine di evitare allarmismi circa la sostenibilità del nostro sistema pensionistico”.

QUOTA 100 – Tridico ha fatto il punto su Quota 100: complessivamente alla fine del mese di giugno sono pervenute 154.095 domande” di pensione anticipata con Quota 100. Sulla base del trend dei primi sei mesi di applicazione, alla fine dell’anno il numero atteso delle pensioni in pagamento sarà pari a circa 205.000, per una spesa complessiva annua pari a 3,6 miliardi. Si tratta, sottolinea il presidente Inps, “di un numero di beneficiari inferiore del 29% a quello che era stato stimato”.

REDDITO DI CITTADINANZA – Per quanto riguarda invece il Reddito di cittadinanza, “a fine giugno, dopo tre soli mesi di operatività, risultano percettori di Reddito o di Pensione di cittadinanza circa 840 mila nuclei (di cui oltre 102.833 destinatari di pensioni di cittadinanza) per un numero complessivo di individui coinvolti che supera 2 milioni. L’importo medio è di circa 500 euro”. Nel Sud e nelle Isole risiede circa il 60% dei nuclei beneficiari. Le domande arrivate all’Inps sono state 1.315.153, presentate per il 67,1% per il tramite dei Caf, il 22,3% di Poste Italiane e il 10,3% dei patronati. In questa prima fase è stato elaborato l’89% delle domande pervenute di cui il 62% sono state accolte e il 27% respinte.

Please follow and like us:
error
Sede provinciale di Terni: Via Annio Floriano 5, 05100 Terni
Tel: 0744-433647 , Fax: 0744-437073, E-mail: terni@fismic.it - Powered by Deegita.com